Torta mimosa in monoporzioni, l’idea veloce, originale e golosa

/5
CONDIVIDI SU:

Presentazione

La torta mimosa è considerata il dolce tipico della festa della donna. Preparata in occasione dell’8 marzo, questo dolce è un tributo al genere femminile ed è la rappresentazione culinaria del fiore giallo e profumato che investe le nostre strade in questo periodo dell’anno.
La mimosa ha una storia decisamente recente; nasce negli anni ’50 a Rieti, ad opera del cuoco Adelmo Renzi, ma inizia a diffondersi solo nel 1962 quando l’aspirante pasticcere reatino partecipa a un concorso per professionisti del mondo della pasticceria portando, appunto, questa torta a base di pan di Spagna e crema pasticcera (o chantilly). La sua vittoria decretò la fama di questo dolce che, di lì a poco, divenne il simbolo delle donne insieme al fiore da cui prende spunto.
Non si hanno notizie certe su quale fosse la ricetta originale, ciò che è certo è che la versione che oggi troviamo nelle pasticcerie di tutta Italia è amata da tutti per il suo sapore genuino e la farcitura morbida che si scioglie in un sol boccone.

Torta mimosa, un dolce dall’aspetto gourmet

Un’idea originale per la realizzazione della torta mimosa è quella di dividerla in monoporzioni, facili da servire o da gustare in piedi alla fine di un pasto.
Facile e veloce, questo dolce ti sorprenderà per la sua scioglievolezza e il sapore inconfondibile di primavera.

Ingredienti (per il pan di Spagna)

  • 3 uova 
  • 125 g di zucchero 
  • 150 g di farina 00
  • 1/2 bustina di vanillina

Per la crema

  • 2 tuorli 
  • 40 g di zucchero 
  • 20 g di amido di mais 
  • 200 ml di latte intero 
  • 2 gocce di essenza di rose 
  • 250 g di panna liquida

Per la bagna

  • 1 cucchiaio di zucchero 
  • 100 ml di acqua

Per la decorazione

  • zucchero a velo q.b.

Procedimento

Iniziamo dal pan di Spagna. Lavora le uova e lo zucchero in una planetaria o con l’aiuto delle fruste elettriche e, una volta montato il composto, aggiungi la farina setacciata poco per volta, mescolando dal basso verso l’alto. Versa l’impasto in una teglia coperta da carta forno e cuoci in forno statico per 20 minuti a 190°C.
Procedi, ora, con la crema e versa i tuoi e lo zucchero in un contenitore, mescolando a mano con una frusta. Scalda del latte (senza portarlo a bollore) e uniscilo alla crema mescolando continuamente, quindi aggiungi l’essenza di rosa e l’amido di mais e portiamo sul fuoco a fiamma bassa finché il composto non si sarà addensato.
Separatamente, monta la panna con poco zucchero e aggiungila alla rema mescolando delicatamente.
Taglia i bordi del pan di Spagna in modo da ottenere dei quadratini e, con la parte restante, forma dei rettangoli della dimensione di 5x2 cm che spennellerai con una bagna di acqua e zucchero.
Componi le tue mini mimose formando tre stradi di pan di Spagna intervallati dalla crema mimosa. Impiatta e copri ogni rettangolo di torta con la crema avanzata, decora i cubetti di pan di Spagna, qualche rametto di mimosa (attenzione a non mangiarla!) e una spolverata di zucchero a velo.

Chiudi